L’esercizio fisico aiuta a prevenire il tumore al seno - Laboratorio Analisi del sangue a Lentini
L’attività fisica oltre a tutti gli altri effetti positivi aiuta a prevenire il tumore al seno. Studi epidemiologici hanno infatti dimostrato che le donne che hanno cominciato una attività fisica regolare dopo la diagnosi di tumore al seno hanno una probabilità inferiore di ammalarsi di nuovo e donne che si esercitano regolarmente hanno una probabilità inferiore di ammalarsi in prima istanza. L’associazione positiva più forte si nota nelle donne che si esercitano regolarmente ad un livello moderato, intendendo per moderato un tipo di esercizio che porta a stancarsi ma ad essere ancora in grado di parlare. Sembra che il fattore più importante per questo effetto positivo sia la perdita di grasso corporeo piuttosto che la perdita di peso, portando la diminuzione di grasso corporeo a una diminuzione dei livelli di estrogeni
298
post-template-default,single,single-post,postid-298,single-format-standard,ajax_updown_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-8.0,wpb-js-composer js-comp-ver-4.9.2,vc_responsive,elementor-default

17 Mag L’esercizio fisico aiuta a prevenire il tumore al seno

L’attività fisica ha innumerevoli effetti positivi e potrebbe avere anche un effetto nella prevenzione del cancro. Studi epidemiologici hanno infatti dimostrato che alcuni gruppi di donne che hanno cominciato una attività fisica regolare dopo la diagnosi di tumore al seno hanno una probabilità inferiore di ammalarsi di nuovo e donne che si esercitano regolarmente hanno una probabilità inferiore di ammalarsi in prima istanza. I risultati di circa 73 studi epidemiologici fatti negli ultimi venti anni supportano questa ipotesi. Infatti, è stato visto che le donne che fanno esercizio fisico hanno una probabilità di ammalarsi di tumore al seno inferiore alle controparti che non fanno esercizio di circa il 25%. L’associazione positiva più forte si nota nelle donne che si esercitano regolarmente ad un livello moderato, intendendo per moderato un tipo di esercizio che porta a stancarsi ma ad essere ancora in grado di parlare. E comunque non è mai troppo tardi per cominciare, infatti anche iniziando all’età di 50 anni si riduce il rischio di ammalarsi del 17%, mentre sotto i 50 anni la riduzione del rischio è solo dell’8%. Ci sono inoltre prove che supportano l’idea che per coloro alle quali è stato diagnosticato il tumore al seno l’esercizio fisico aiuti il decorso della malattia, diminuendo il rischio di mortalità del 34%, secondo quanto visto su sei studi diversi che hanno analizzato circa 12.000 donne in un lasso di tempo che va dai 9 ai 18 anni, periodo in cui sono state tenute sotto osservazione le partecipanti. Sembra comunque che il fattore più importante sia la perdita di grasso corporeo piuttosto che la perdita di peso, portando la diminuzione di grasso corporeo a una diminuzione dei livelli di estrogeni. Non solo i livelli di estradiolo ma anche quelli di insulina si sono abbassati nelle donne che facevano esercizio fisico. Alcuni studi suggeriscono che l’esercizio fisico produce i suoi effetti proprio abbassando l’insulina, che di contro stimola la proliferazione cellulare e quindi facilita la formazione del tumore. Inoltre, altre proteine chiamate ”adipochine”, quali ad esempio leptina e adiponectina, possono essere associate ad un rischio maggiore di sviluppare tumore al seno e l’esercizio fisico regolare abbassa i livelli serici di queste adipochine. La stessa cosa vale anche per l’infiammazione, che si pensa possa aumentare il rischio di tumore al seno incrementando la proliferazione cellulare, modificando il microambiente e inducendo stress ossidativo. E’ stato visto che anche sull’infiammazione l’esercizio fisico ha un effetto, inducendo una diminuzione del marcatore per eccellenza dell’infiammazione, la PCR (proteina C reattiva).

No Comments

Post A Comment